Scontro su Porta Portese nel parlamentino di Roma XII. Salmoni: “Il M5S prima interroga, poi non si presenta in Aula”

Sorprende il fatto che il consigliere Di Russo, desideroso di conoscere il futuro del mercato di Porta Portese, abbia ritirato l’interrogazione dopo la convocazione del Consiglio provocandone, di fatto, la non validità. Prima gettano il sasso e poi ritirano la mano”. dice l’Assessora e Vicepresidente del XII Municipio Alessia Salmoni che si definisce “incredula per il comportamento tenuto dalla componente consiliare del Movimento 5 Stelle ieri mattina in Aula.”

Nelle scorse settimane, anche sui social, il M5S aveva evidenziato l’importanza di avviare al più presto il progetto di riqualificazione dello storico mercato di Porta Portese ma ieri, nella seduta calendarizzata proprio per discutere del tema, non si sono presentati in Aula. Il Consigliere del MoVimento 5 Stelle Lorenzo Di Russo, nei giorni scorsi infatti, aveva presentato un’interrogazione sullo stato dei lavori della progettualità tesa a dare nuova vita al Mercato di Porta Portese. Dopo il lavoro istruttorio da parte degli uffici municipali, lo stesso ha ritirato l’atto provocando una seduta a vuoto da parte del parlamentino di via Fabiola.

L’interrogazione di Di Russo faceva riferimento all’elaborato progettuale di riqualificazione del Mercato, predisposto dalla precedente Giunta a guida grillina: “evidenzio che i 5 Stelle non hanno mai approvato il progetto di riqualificazione di Porta Portese predisposto secondo il loro indirizzo, probabilmente ravvedendo nello stesso alcune criticità” ha precisato l’Assessora. “L’attuale giunta municipale ha ritenuto prioritario, invece, dare impulso al nuovo progetto, intervenendo da subito con segnali di attenzione concreti alla zona, incrementando ad esempio la pulizia dell’area dopo lo svolgimento del Mercato e garantendo maggiore sicurezza nella zonaha sottolineato Alessia Salmoni.

Sorprende che l’interrogazione in argomento sia stata presentata proprio da un Consigliere della parte politica che ha governato per più di cinque anni il XII Municipio senza intervenire in alcun modo sulla riqualificazione del Mercato più grande del Paese, lasciando a chi governa oggi importanti criticità da risolvere dovute a situazioni di irregolarità e mancanza di sicurezzaha continuato la Salmoni.

Un comportamento irrituale nei confronti del Consiglio e irrispettoso nei confronti di tutta la cittadinanza” hanno commentato molti consiglieri ieri presenti nell’emiciclo che, credendo di dover discutere del futuro di questa importante area della città, sono rimasti increduli nell’apprendere che quell’interrogazione, molto pubblicizzata e diventata un cavallo di battaglia del MoVimento 5 Stelle in Municipio, sia stata ritirata senza una spiegazione. “Probabilmenteha osservato qualche Consigliere della maggioranza di centro-sinistraDopo cinque anni di vuoto assoluto Di Russo, studiando, si è accorto che l’idea della Giunta Tomassetti su Porta Portese è funzionale e strutturata, il contrario di quello che l’opposizione vuol far credere”.

Redazione
Author: Redazione