Da via Cleonia a Monteverde la richiesta di maggior decoro

Camminare per le strade di Monteverde vuol dire che guardando in alto si possono ammirare i palazzi storici del quartiere, ma guardando in basso, si può a malapena camminare tra le varie specie di detriti, tra cui cassonetti bruciati, lattine di salsa al pomodoro, scatole di pizza, chi più ne ha, più ne metta.


La degradante situazione del decoro di quartiere non è dovuta alla famosa “inciviltà” del popolo, bensì ai pochi sforzi municipali e comunali per mantenere tante promesse fatte.
Nelle varie visite fatte negli ultimi giorni, siamo rimasti scioccati nel vedere, oltre che all’evidente problema dell’immondizia per strada, ma anche le erbacce presenti ad ogni marciapiede, impedendo di camminare tranquillamente.


Questi problemi non sono solo estetici, ma vere e proprie questioni d’igiene del quartiere.


Via Cleonia, a due passi dalla commerciale Via Fonteiana, è un altro esempio di trascuratezza da parte del municipio, dove nessuna (o quasi) parte del marciapiede resta intoccata dalle erbacce. Di conseguenza, i cittadini, disperati, hanno lasciato vari messaggi ironici per il quartiere, protestando a modo loro.

Come se non bastassero le immondizie e le erbacce, un ulteriore ostacolo si pone nella passeggiata dei Monteverdini, i monopattini elettrici posteggiati nel mezzo del marciapiede.


Malgrado la situazione attuale, del cambiamento potrebbe arrivare, con le nuove elezioni municipali.

In una nota sui social network Alessandro Alongi, docente universitario e giornalista, ha dichiarato:

Dobbiamo far tornare la normalità una abitudine. Non è normale che i cittadini del territorio debbano attendere o chiedere interventi di ordinaria manutenzione come la pulizia delle strade o il diserbo. I cittadini hanno diritto di vivere un quartiere pulito in tutte le sue strade e non solo nelle principali.

ALONGI ha avviato una campagna su strada (come loro stessi amano definirla), investigando porta a porta le problematiche che toccano le persone. Entrambi molto preoccupati dell’ambiente scrivono nelle locandine:

  • Basta a sporcizia, incuria e degrado. Facciamo risplendere il Municipio;
  • Una differenziata che faccia la differenza, organizzata e di qualità;
  • Promozione di nuove alberature, ossigeno al municipio e più verde.
    Una ventata d’aria fresca per il XII Municipio, con due candidati giovani, energetici e soprattutto molto in contatto con la realtà del quartiere.

Sarà possibile incontrare ALONGI nelle varie iniziative organizzate nel quartiere come quella di promozione della lettura organizzata per il 9/9 dalle ore 18,30 a Villa Pamphilj: “Ti doniamo un libro se ti impegni, dopo averlo letto, ad inserirlo nel circuito di book crossing.” (leggi il dettaglio qui: https://www.spqrdaily.it/libri-gratis-a-villa-pamphilj-giovedi-9-settembre-alle-17/

Redazione
Author: Redazione