ALONGI (PD) – dateci fiducia con le nostre 4 ricette per ripartire

Alongi, la voce del noto programma “I municipi di Roma” e candidato al Consiglio Municipale di Roma XII con Elio Tomassetti Presidente (Monteverde, Pisana, Bravetta, Porta Portese e Massimina) ha incontrato i cittadini lunedì 27 settembre 2021 sera.

Presenti all’evento anche il candidato all’assemblea capitolina Mariano Angelucci che ben conosce il territorio di Roma XII, ed il candidato Presidente di Municipio Roma XII Elio Tomassetti.

Alongi ha dichiarato “i primi mesi del nostro lavoro dovrà essere dedicato al ritorno alla normalità dei nostri quartieri. Da sempre sono convinto che se uno crede davvero nel significato della politica come servizio deve aiutare chi non ha le possibilità, le abilità, a chi non riesce a confrontarsi con la macchina pubblica a risolvergli un problema.”

E ha aggiunto “Questo territorio, è un territorio complesso, non solo dal punto di vista urbanistico e di popolazione, parliamo di 70km2 per 140.000 abitanti, che mette insieme culture diverse e quindi anche bisogni diversi.
Il mio impegno in questo territorio sarà sicuramente incentrato ad apportare benefici in campo sportivo, culturale e sociale, poiché credo che questi tre ingredienti siano indissolubili, lo sport e la cultura sono fondamentali per valorizzare il nostro patrimonio sociale e devono essere accessibili, e per accessibili intendo gratuiti.
C’è bisogno di spazi di aggregazione giovanile, che garantiscano ai giovani di tutte le età, in ogni quartiere, di potersi incontrare e fare sport. Abbiamo bisogno di scuole aperte il pomeriggio, di ripristinare gli spazi pubblici del municipio e di rianimare le biblioteche con progetti di sviluppo culturale.
I nostri giovani stanno uscendo faticosamente, da un periodo difficile e non trovano più stimolante il loro quartiere, anche per questo abbiamo il dovere di impegnarci per le generazioni che saranno la futura guida del paese.

Occorrono più luoghi di aggregazione, la mia idea di parco è un parco ben riqualificato con materiali durevoli nel tempo, con il verde curato, con piante che fanno ombra, sedute per studiare, lampioni che illuminino ed il wifi che permetta di connettersi, o ancora dei campi polivalenti, piste da corsa o per gli skate, delle aree dedicate ai cani e ben attrezzate, in modo che i bambini più piccoli possano correre sicuri nel loro parco. Panchine, giochi adatti ai bambini disabili, non abbiamo giochi per i disabili.
Va ripensato il nostro quartiere ed abbiamo bisogno dei cittadini per progettare insieme e fare in modo che non resti solo su carta.”

Il loro programma si basa su quattro ricette per far rinascere il municipio:

  1. La lotta al degrado, più attenzione alla lotta e al riciclo dei rifiuti, la promozione di un piano di nuove alberature, miglioramento dei collegamenti con il resto della città
  • Salute e benessere

Siamo per portare i medici a scuola, quella figura che sino agli anni ’60 esisteva ed era il medico scolastico. Noi siamo convinti che con il personale medico nei plessi sia possibile diagnosticare e prevenire ogni possibile malattia dei bambini (ad esempio le imperfezioni dentarie, lo sviluppo del linguaggio, problemi psicologici anche causati da determinate situazioni familiari, la vigilanza sulla refezione scolastica)

Promuovere uno stile di vita corretto

Fare educazione sanitaria (educazione sessuale, realizzare specifici iter di prevenzione o informativa come la campagna contro il pailloma virus, le nozioni di primo soccorso,

Oltre che nei bambini e nei ragazzi vorremmo estendere anche questi progetti all’intera popolazione del municipio: oggi da un esame del DNA è possibile verificare la predisposizione a determinate malattie, così come esistono dei sintomi depressivi associati a stili di vita non salutari

Ulteriore punto è l’attenzione ai più fragili.

La pandemia ha piegato ancora di più chi era già in uno stato di privazione. Il Municipio ha competenza sui servizi sociali e possiamo farli tornare una eccellenza del nostro territorio.

Vogliamo sostenere tutte quelle famiglie che si sono sovra indebitate per far fronte ai danni della pandemia… sapete che esiste una legge (la 3/2021, detta anche antisuicidi)

Vogliamo far ripartire gli asili, che devono essere intesi non come luogo assistenziale bensì educativo

Dobbiamo essere vicini ai nostri anziani, in un municipio dove la popolazione media è una delle più alta della città

E conclude: “Tante sono le idee, qualcuno potrà dire “ah ma non avete nominato questo aspetto o quello.. vi assicuriamo che abbiamo pensato a tutto e sul nostro sito troverete il programma completo… www.leenergie.it

Redazione
Author: Redazione