A ponte Milvio il bistrot “bike friendly” con prodotti di qualità!

La bicicletta nella Capitale è ormai un mezzo utilizzato da molti sia per muoversi negli spostamenti urbani, sia per fare sport e sono quindi molti i cittadini che possiedono una bici di proprietà.

Le esigenze di chi si sposta con questo mezzo sono quindi cambiate; chi decide di muoversi in bici ha infatti la preoccupazione di dove poterla lasciare per una sosta di ristoro al rientro da una lunga passeggiata soprattutto con il caldo estivo romano.

Abbiamo intervistato alcuni ciclisti in uno dei punti strategici per la mobilità ciclabile romana (Ponte Milvio) e chiesto loro qual è il punto di riferimento in cui sostano prima di affrontare la lunga ciclabile a cui si accede proprio dal noto Ponte e la risposta è stata pressoché unanime: il locale consigliato dai ciclisti romani è “Colore Bistrot” a Via Riano, 17 (si tratta di uno dei locali del complesso del mercato con affaccio verso l’esterno).

Il locale è stato scelto sia perché si trova a pochi metri dalla ciclabile e perché dispone di un ampio spazio esterno privato in cui è possibile lasciare la bicicletta a vista e osservare il mezzo anche dalle vetrate del locale sia per la qualità dei prodotti offerti.

La qualità è stata apprezzata perché vengono proposte numerose torte artigianali fatte anche senza latte e con pochi zuccheri. Vengono preparate delle ottime centrifughe eccellenti e sani integratori naturali di vitamine dopo una lunga pedalata.

Il locale, che ormai è noto tra i ciclisti romani, ha anche preparato un offerta dedicata proprio a chi si presenta in bicicletta o in monopattino.

L’offerta prevede:

Cornetto e cappuccino a 2 euro o centrifuga e torta artigianale a 5 euro

Ma il locale non è solo una luogo dove fare una breve sosta infatti ottima è anche la cucina del bistrot che offre piatti a base di pesce ma anche di carne e propone delle opzioni vegetariane.

Per contattare il locale e vedere le immagini di piatti e degli spazio: https://www.facebook.com/colorepinsaecucina

Redazione
Author: Redazione